Neatour

Museo Archeologico

 

Il MANN è uno dei musei archeologici più importanti al mondo per le antichità classiche. La splendida collezione Farnese, gli affreschi, i mosaici, le sculture e i manufatti provenienti dai siti archeologici dell’area vesuviana, la sezione Egizia e quella Epigrafica, fanno del Museo Archeologico di Napoli un luogo unico per numero e qualità delle opere esposte.

Il Palazzo che ospita il Museo fu costruito nel 1585 come caserma della Regia Cavalleria ma nel primo decennio del 700 l’edificio fu destinato a diventare sede degli “Studi”.

Alla sezione delle sculture Farnese, una vasta raccolta di statue greche e romane provenienti in particolare dalle Terme di Caracalla, si sono aggiunte le sculture provenienti dalle città campane (Pompei, Ercolano, Cuma e area flegrea) e altre provenienti da collezioni private come quella Borgia ricca di antichità egizie.

La sezione dei Mosaici contiene manufatti provenienti in gran parte dagli scavi di Pompei, Ercolano e Stabia.

La sezione dedicata alle Pitture contiene opere provenienti dalle città seppellite dall’eruzione del 79 d.C. e sono databili fra il II e il I secolo a.C.. Si tratta della più ricca testimonianza della pittura decorativa romana e un contributo alla documentazione dell’arte pittorica greca di cui mancano testimonianze dirette. I dipinti in esposizione illustrano temi mitologici e letterari, nature morte, paesaggi, scene di vita quotidiana e ritratti.

Nella sezione Villa dei Papiri è esposto l’arredo scultoreo della famosa Villa di Ercolano, una delle più grandi e sontuose residenze romane mai esplorate, scavata tra il 1750 ed il 1764. Oltre alla straordinaria raccolta di opere d’arte, la villa ha restituito una cospicua biblioteca di papiri con testi greci e latini. La sezione, comprendente busti, erma, statue , teste in bronzo e marmo.

La sezione Epigrafica comprende importanti iscrizioni in lingua greca, osca, etrusca e latina, che offrono una ricca documentazione dei siti archeologici della Magna Grecia, della Campania greca e romana e di Roma stessa.

Il Gabinetto Segreto contiene oggetti erotici della Collezione Borgia e altri provenienti soprattutto dai siti archeologici dall’area vesuviana.


For classical antiquities this can be considered one of the most important archaeological museum in the world. The museum building was built in 1585, originally intended as a station of the Royal Cavalry but in the first decade of the 1700s it was appointed a venue of “Studies”.

The Museum was the first-fruit of the independence of the Kingdom of Naples (1734). King Charles come from the Farnese Family, the greatest collectors of the Renaissance. He also authorized excavations at Herculaneum and Pompeii, where an immense quantity of statuary and other antiquities buried by Vesuvius’s eruption in 79 b.C., was uncovered including mosaics, items of daily life, luxury items, glass vessels and super paintings. The section of the Farnese sculptures with the collection of Greek and Roman statues mostly from the Caracalla Therm. Over the years they have added sculptures from the Campanian cities like Cumae and Phlegraean area, and others from private collections.

Another section exhibits the sculptural furnishings of the Villa dei Papyri in Herculaneum, one of the largest and most lavish Roman residences ever found which was excavated  between 1750 and 1764. In addition to the extraordinary collection of works of art, the villa has preserved an outstanding library of papyri manuscripts with Greek and Latin texts.

https://www.museoarcheologiconapoli.it/it/

 

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial