Neatour

San Lorenzo Maggiore

La Basilica di San Lorenzo fu costruita tra la fine del XIII e gli inizi del XIV secolo e rappresenta uno dei più straordinari esempi dello stile gotico francese a Napoli. La chiesa fu eretta nel luogo dove sorgeva la preesistente chiesa paleocristiana del VI sec. dedicata a S. Lorenzo a sua volta costruita sopra l’antico Macellum romano. Tra il XVII e XVIII secolo l’architettura della Basilica fu trasformata in stile barocco con stucchi e sculture in marmo che oggi è possibile ammirare in due cappelle: la terza di destra dedicata alla Madonna del Rosario e la Cappella di Sant’Antonio opera di C. Fanzago.

La visita del Complesso di San Lorenzo Maggiore rappresenta un viaggio nel tempo dove tra archeologia, arte e storia è possibile ripercorrere le tappe fondamentali dello sviluppo della Città dalle origini ai tempi moderni. I resti archeologici oggi visibili sono in gran parte riferibili alle fasi di età imperiale successive ai terremoti del 62 e 64 d.C..Il piano superiore è occupato dal Macellum, lʼedificio destinato alla vendita di generi alimentari, costituito da uno spazio rettangolare porticato con il padiglione circolare della Tholos al centro. Il tracciato stradale è del V secolo d.C., momento al quale risale il basolato oggi percorso dai visitatori dove si susseguono tabernae un forno e alcune vasche di una fullonica. Verso la metà del VI secolo la parte occupata dal Macellum cambio’ funzione con la costruzione della basilica paleocristiana fondata dal vescovo di Napoli Giovanni II.

Sul pavimento della Chiesa e nei pressi dell’altare sono ancora visibili i tratti della sottostante basilica con il pavimento maiolicato relativo ad alcuni ambienti di servizio. All’esterno, accanto alla Chiesa, vi sono il campanile quattrocentesco e il convento dei Frati Minori con il Chiostro settecentesco, la Sala Capitolare e il Refettorio con splendidi affreschi di Luigi Rodriguez.

Il Museo dell’Opera di San Lorenzo Maggiore è allestito negli ambienti cinquecenteschi e offre uno straordinario spaccato della storia di Napoli riflettendo le stratificazioni storiche presenti allʼinterno del Complesso.

 



Piazza San Gaetano is the site of the original greek Agora  and the Forum of the roman city of Naples, that means the heart of the ancient city. Today it is the site of the Church of San Lorenzo. Excavations have brought to light a complex archaeological history: the ancient Macellum (Roman market) from the fourth century b.C. , the great hall and three naves of a sixth century paleo-christian church and a medieval structure that apparently was one of the small “city halls” of the city.

The Basilica of San Lorenzo Maggiore was built in Gothic style in 1250 thanks to the French Angevin dynasty and its origin go back to the presence of the Franciscan order in Naples and today the church looks like a mix of different ages and styles. 

 

 

Originally the complex included an adjacent monastic complex, transformed today in a museum dedicated to the history of the area that centers on San Lorenzo. The first floor is dedicated to the archaeological site and  includes recovered marble and ceramics from the old market and an historical description of the ancient city of  Neapolis. The second floor displays  the historical shipping routes from Naples throughout Magna Grecia and the Roman Empire and includes pottery, marble and mosaic. The third floor is dedicated to the history of San Lorenzo, first as a sixth-century paleo-christian monastery, then as a medieval town-hall and then the large Franciscan monastery and church, the Angevin period and more recent history.

 

 

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial