Neatour

Santa Chiara

 

Il complesso monumentale di Santa Chiara, che include l’omonima chiesa, il chiostro delle Clarisse, il Museo dell’Opera di S. Chiara e altri ambienti conventuali, fu edificato all’inizio del Trecento per volere dei reali Angioini e rappresenta la più imponente costruzione sacra che sia mai sorta a Napoli. Il Chiostro maiolicato delle Clarisse può a ragione considerarsi un vero gioiello del settecento napoletano che rapisce lo sguardo con architetture barocche ed effetti scenografici come la fuga dei pilastri ottagonali ideata da Domenico Antonio Vaccaro, artista napoletano geniale e poliedrico.

Nel complesso vi è anche un’ area archeologica con resti di uno stabilimento termale romano che, presumibilmente, apparteneva ad una villa patrizia. Utilizzate almeno fino al III secolo le grandiose terme sono ritenute l’edificio termale più importante rintracciato finora a Napoli.

Il Museo dell’Opera di S. Chiara è articolato in quattro sale e restituisce uno spaccato di storia napoletana dall’antichità al XX secolo e conserva alcuni tesori miracolosamente scampati ai bombardamenti del 1943.



The Convent of Santa Chiara was built in the 14th century by King Robert of Anjou his wife Sancha de Mallorca, both devoted to the most ascetic branch of Franciscans and the building reflects something closer to Francis’ austerity. Notice the simplicity of the facade relieved only by the rose window and the use of tufa, the commonest Neapolitan building material.

The lovely monastic courtyard is the result of renovation done by D.A. Vaccaro in the 1730s. The colorful majolica tile work is characteristic of the school of Neapolitan ceramic and was crafted by Donato and Giuseppe Massa.

There is now a new museum with a beautifully presented display on the complex from its Angevin origins in the 1300s up to and including current restoration. There are separate sections devoted to history, archaeology, and the devastation of WW II and subsequent restoration.

 

 

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial